Home » Impianti a nanosmosi

Impianti a nanosmosi

Il NANOSMOTIZZATORE prodotto nelle versioni "AN1L" e "AN2L" è un apparecchio per la depurazione che può essere senza dubbio definito rivoluzionario, in grado di funzionare anche senza pressione di rete.


Il NANOSMOTIZZATORE è sicuramente quanto di più avanzato esista nel campo degli impianti ad uso domestico e permette la soluzione di molti problemi che ancora oggi gravano sulla situazione delle acque potabili.

L'aspetto caratterizzante del NANOSMOTIZZATORE è quello di funzionare con membrane di NANOSMOSI.

In base al principio di funzionamento, queste membrane si collocano fra l'osmosi inversa tradizionale e l'ultrafiltrazione, migliorando gli aspetti positivi di ciascuno dei sistemi sopracitati ed eliminandone molti aspetti negativi.

La NANOSMOSI, meglio dell'ultrafiltrazione, riesce a rimuovere sostanze organiche con peso molecolare superiore a 300 e, a differenza dell'osmosi inversa tradizionale, non rimuove tutti i sali contenuti nell'acqua in egual misura e con reiezioni pressochè totali, ma reietta le varie specie ioniche in maniera selettiva, permettendo all'acqua trattata di conservare mediamente circa il 30% della sua salinità originale, portandola così molto spesso, a livello oligominerale.

Batteri, solventi, pesticidi, trialometani, detersivi, metalli pesanti, inquinanti vengono reiettati in maniera pressochè totali come le tradizionali membrane di osmosi inversa.

Bisogna tenere presente che le menbrane di nanosmosi, a parità di condizioni e di pressione, danno una produzione d'acqua trattata estremamente superiore a quella prodotta dalle tradizionali membrane per osmosi inversa.


TIPI DI SALI REIETTATI

Alluminio, Ammonio, Argento, Bario, Bicarbonato, Borato, Bromuro, Cadmio, Calcio, Cianuro, Cloruro, Cromo, Detergente, Ferro, Fluoruro, Fosfato, Magnesio, Manganese, Mercurio, Nichel, Nitrato, Nitrito, Pesticidi organici, Piombo, Potassio, Rame, Selenio, Silicato, Silice, Sodio, Stronzio, Solfato